Ministero dell'Università e della Ricerca

22. Dic. 2019

Sintesi attività del Consiglio di Amministrazione 2019

Ai docenti
Al personale tecnico-amministrativo
Agli studenti
A.B.A. di Catania
______________________________

Il 2019 ha comportato per l’Accademia diverse novità, che si ripercuoteranno - speriamo in positivo) - sugli anni a venire. Riepilogo sinteticamente le attività del Consiglio di Amministrazione, come di consuetudine in questo messaggio che si concluderà con gli auguri per le festività e per il nuovo anno.
Un problema che da tempo è oggetto di discussione nel CdA è il reperimento di una sede didattica adeguata al numero di studenti iscritti.
A seguito dell’avviso pubblico divulgato nell’ottobre 2018 per la disponibilità di immobili da acquistare in proprietà, erano pervenute tre offerte, sulle quali nella seduta del 14 febbraio ha relazionato il Prof. Piccari, nella sua qualità di esperto oltre che di componente del Consiglio. In quella data è stato proposto un rinvio in attesa che venissero presi contatti con la proprietà per visionare l'immobile ex CNR sito in Gaifami. Effettuato il sopralluogo, l'immobile in questione è risultato idoneo allo svolgimento dell'attività istituzionale legati all'attività didattica sia in termini di ampiezza degli spazi sia in termini di strutturali in quanto l'edificio risulta di recente costruzione e non deve essere sottoposto a lavori di adeguamento strutturale; tuttavia la richiesta di € 4.000.000 appare eccessiva rispetto ai prezzi del mercato immobiliare e, a parere del Prof. Piccari, suscettibile di forte riduzione, per cui non è stato possibile procedere all’acquisto.
Nel frattempo, essendo venuta a scadenza la locazione della sede di via Vanasco, il Consiglio ha ritenuto di non chiederne il rinnovo considerata l’onerosità della locazione stessa (prima a carico della Provincia, adesso interamente a carico dell’Accademia) cui non corrispondono strutture e servizi adeguati alle esigenze della didattica, per cui vanno cercati in altri immobili.
Pertanto, parallelamente alla ricerca di una sede di proprietà la cui acquisizione e sistemazione comporterebbero tempi molto lunghi, si è deliberato di effettuare una indagine di mercato per reperire strutture che consentano la locazione di servizi per un periodo di un paio di anni. Questo consentirebbe all'Accademia di usufruire i locali adeguatamente attrezzati per lo svolgimento delle attività didattiche nelle more di definire l'acquisto della sede definitiva come precedentemente indicato. Dalla indagine è emerso che una struttura in grado di poter accogliere le aule attualmente locate nella sede di Via Vanasco, per un periodo provvisorio, è la sede dell’Ispettoria Salesiana Sicula, sita in via del Bosco n. 81. Nella seduta del 10 luglio il Direttore ha chiesto ai componenti di rivalutare le procedure di “locazione di servizi” come quella prevista per i locali di via del Bosco. In particolare ha comunicato di aver sentito nel corso di più incontri sia la Consulta degli Studenti sia il corpo docente i quali hanno rappresentato la necessità di avere locali più centrali e facilmente raggiungibili. Tenuto conto della indisponibilità (più volte accertata) di beni demaniali da poter destinare ad attività dell'Accademia, si è deliberato di esperire nuova ricerca di mercato ad evidenza pubblica per ricercare idonei locali nel centro cittadino. La pubblicazione dell’avviso pubblico predisposto dagli uffici amministrativi è avvenuta sia sul sito Istituzionale nella Sezione Amministrazione Trasparente sia a più riprese sul quotidiano locale La Sicilia (anche online).

In settembre è stata nominata e convocata la Commissione aggiudicatrice per l’affidamento della locazione di immobili che ha proceduto all’apertura delle buste pervenute ed alla aggiudicazione provvisoria, per poter richiedere il parere di congruità canone di locazione all'Agenzia del Demanio. Due dei tre immobili proposti in locazione non sono risultati nelle condizioni di essere disponibili nel breve periodo e, pertanto, sarebbero non funzionali alle attività istituzionali già nel 2019-‘20. Una sede adeguata è risultata quella offerta dai Salesiani di via Franchetti, che è stata pertanto scelta per essere acquisita in locazione. Espletati i lavori di ristrutturazione necessari per l’adeguamento alle esigenze dell’Accademia, i locali saranno disponibili per la didattica all’inizio del 2020. Il vantaggi della soluzione trovata è che essa consente di sostituire integralmente la sede di via Vanasco e quella provvisoria di via del Bosco, e si trova in pieno centro cittadino come richiesto dagli studenti e dai docenti.
Un altro punto importante trattato dal CdA nel corso dell’anno è stato l’incremento dei servizi agli studenti, con particolare riferimento a quelli in difficoltà. A seguito della convenzione, stipulata nel 2018, con il Centro per l’Integrazione Attiva e Partecipata (CInAP) dell’Ateneo Catanese riguardo la diagnostica e l'intervento per studenti in difficoltà, è stato implementato il servizio agli studenti con disabilità e con disturbi di apprendimento, in merito a:
- Sportello Ascolto e Case Management
Il CInAP vaglia tutte le certificazioni mediche degli studenti con disabilità o Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) al fine di condividere con i docenti un Piano Formativo Individualizzato.
Il Piano viene presentato allo studente, dopo approfondito colloquio, suggerendo gli interventi di cui necessita per essere messo in condizioni di pari opportunità nello studio e nella partecipazione alla vita accademica.
- Counseling psicologico e orientativo
Il CInAP incontra costantemente gli studenti al fine di monitorare in tempo reale il grado di partecipazione e di inclusione ed approntare strategie efficaci in ragione delle esigenze emergenti.
- Formazione Tutor e Consulenza Docenti
L’attività formativa mira a mettere in rete metodi, strategie e strumenti relativi alle modalità di intervento negli specifici ambiti disciplinari affinché i docenti e/o gli operatori possano attivare azioni utili a facilitare il processo di inclusione degli studenti con disabilità o DSA.
- Analisi gradimento e monitoraggio servizi
Il CInAP garantirà inoltre il monitoraggio costante dei servizi che eroga e del loro gradimento da parte dei destinatari. I meccanismi di rilevazione includono colloqui periodici individuali o di gruppo e raccolta di dati, anche attraverso la somministrazione di questionari ad hoc, rivolti sia agli studenti che fruiscono dei servizi sia ai diversi attori coinvolti nell’erogazione dei servizi stessi (tutor, docenti, altri studenti, ecc.).
Sempre per implementare i servizi agli studenti con particolare riferimento alle fasce più deboli, nel 2019 sono stati approvati bandi per 15 borse di studio 150 ore per allievi iscritti ai sensi dell’art. 12 legge 341/1990, due contratti per interpreti LIS per studenti non udenti, e 7 tutor per assistenza e aiuto a studenti con disabilità.
Un altro punto importante trattato nella seduta dell’8 maggio 2019 riguarda la riproposizione, approvata dal Consiglio Accademico, degli ordinamenti dei Corsi di Diploma di Secondo Livello su: Arti Tecnologiche e Narrazioni Digitali; Didattica dell'Arte e mediazione culturale. La riproposizione è stata accolta dal Ministero per cui tutti i corsi proposti dall’Accademia sono stati approvati e potranno essere regolarmente attivati.
Un punto critico per l’Accademia è rappresentato dalle dimissioni dei componenti esterni del Nucleo di Valutazione dottori Bruno Civello e Fiore Madeo, per cui non è stato possibile, in quanto carenza di organo perfetto, procedere alla chiusura delle relazioni 2016/’17 e 2017/’18.
Successivamente anche la componente interna del Nucleo si è dimessa, per cui tutto l’organo va rinnovato con urgenza al fine di poter effettuare i compiti previsto dalle normative vigenti in atto non espletati.
Il 2019 ha visto altre iniziative importanti per la nostra Accademia. Sono stati completati i corsi per il riconoscimento o acquisizione dei 24 CFA previsti dal Decreto Ministeriale 616/2017 quale requisito per la partecipazione al concorso previsto per il nuovo sistema di reclutamento del personale docente nella scuola secondaria di primo e secondo grado. Questi corsi hanno visto un cospicuo afflusso di iscritti e un notevole impegno aggiuntivo alle normali attività sia per i docenti che per il personale tecnico-amministrativo dell’Accademia.
Il 7 giugno è stato assegnato il diploma accademico honoris causa in Arti visive a Michelangelo Pistoletto, che poi da sabato 8 Giugno 2019 ha presentato presso il molo di Levante del Porto di Catania, alla presenza delle autorità, delle istituzioni e della cittadinanza, il Terzo Paradiso “Il mare e la plastica”.
È stata avanzata dal CdA la proposta per il conferimento di “diplomi ai benemeriti della scuola, della cultura e dell’arte” (in base alla nota Miur del 30 marzo 2019, ai sensi delle leggi 1093/1950 e 4553/1952) allo scultore siciliano Arturo Di Modica (autore tra l’altro del Charging Bull di Wall Street).
Infine, nel CdA del 18 dicembre è stato approvato un accordo tra l’Accademia di Catania e l’École des arts visuels et médiatiques (Faculté des Arts, Université du Québec à Montréal) per scambio di visite, progetti di ricerca, pubblicazioni, iniziative culturali e scientifiche congiunte.
Nella seduta conclusiva dell’anno il CdA ha preso atto delle nuove norme sugli organici e sul reclutamento, contenute nel DPR n. 143 datato 7 agosto 2019 ma pubblicato il 16 dicembre, con decorrenza 31 dicembre 2019. Queste norme trattano la programmazione e il reclutamento del  personale sia docente che tecnico-amministrativo a tempo indeterminato e determinato, con l’obbligo per le istituzioni AFAM di predisporre piani triennali programmatici che tengano conto “dell'effettivo fabbisogno di personale per il migliore funzionamento delle attività didattiche e dei servizi amministrativi, della propria dotazione organica, considerati i posti già vacanti e quelli disponibili nel triennio per cessazioni dal servizio, nonché degli equilibri di bilancio” (art. 2). È prevista la possibilità di collaborazione tra Istituzioni per “programmare procedure di reclutamento comuni e utilizzare congiuntamente il personale” (Art. 3). Vengono descritte lineeguida - che ogni istituzione dovrà applicare nei propri regolamenti interni - sulle procedure di reclutamento per esami e titoli (formazione delle commissioni, prove e valutazioni), sulle modalità di attribuzione di contratti di insegnamento di durata annuale, rinnovabili soltanto per altri due anni accademici; sul conferimento di incarichi a retribuiti di durata non superiore ad un triennio ad esperti che abbiano acquisito una riconosciuta qualificazione artistica e professionale; sul reclutamento del personale amministrativo e tecnico. Le disposizioni si applicano a decorrere dall'anno accademico 2020/2021, ma vanno preparate per tempo, per cui nei prossimi mesi andranno formulati e approvati i relativi regolamenti di attuazione.
~~~ ~~~
Riassumendo i punti di forza attuali dell’Accademia catanese, va considerato anzitutto il numero crescente di studenti che testimonia l’attrattività dell’offerta formativa. A questo corrisponde un incremento delle entrate, che consente maggiori investimenti per offrire servizi migliori a questi utenti: sedi didattiche adeguate, laboratori moderni e aggiornati, attenzione alle fasce più deboli e bisognose di supporto. La cura della qualità della didattica deve accompagnarsi ad una accurata e tempestiva diffusione delle notizie nel sito, prima ancora che sui social media; e ad una costante presenza nel territorio a disposizione del quale devono essere messe le competenze che l’Accademia ha maturato nel tempo e che vanno continuamente accresciute e divulgate.
Ciò anche in vista della valutazione ANVUR che, come tutte le istituzioni accademiche, interesserà in prossimi anni anche la nostra struttura. Dobbiamo prepararci al meglio a questo importante momento valutativo.
Intanto anche quest’anno siamo arrivati al momento delle meritate vacanze. Vi auguro di trascorrerle serenamente insieme ai vostri cari, in modo da tornare ritemprati alle attività del nuovo anno, che auspico per tutti noi e per l’Accademia ricco di positività.

Dicembre 2019

Il Presidente
Santo Di Nuovo

Download allegato