Ministero dell'Istruzione, dell'Universita e della Ricerca

19. Mag. 2018

Join the Dots / Unire le Distanze

JOIN THE DOTS/UNIRE LE DISTANZE

40 Collezioni Imago Mundi con 6.354 opere tracciano a Trieste un filo rosso dell’Arte contemporanea che unisce Mediterraneo e Mitteleuropa, Balcani e Medio Oriente. 

Maggio 2018. L’arte di Imago Mundi, come nave di Ulisse che avvicina e unisce popoli e terre, idee e religioni, approda a Trieste. Le realtà immaginifiche del bacino del Mediterraneo, la variegata cultura dei Balcani, le ispirazioni già nordiche della Mitteleuropa, i miti del bel Danubio blu, i colori speziati del Medio Oriente: un colpo d’occhio sul mondo che solo l’arte può regalare attraverso i gesti creativi di migliaia di artisti riuniti nella grande mostra Join the Dots/Unire le distanze, che presenta ben 40 collezioni Imago Mundi. 

Un inedito itinerario di mare e di terra, affascinante e colorato, passionale e a volte struggente, che si può percorrere con lo sguardo al Salone degli Incanti, dal 29 maggio al 2 settembre 2018. 

Nell’ex-Pescheria Centrale in Riva Nazario Sauro, di fronte al mare, nella Trieste di oggi in pieno rinascimento come centro di scambio di merci e idee sulla moderna Via della Seta, le 6.354 opere Imago Mundi raccontano una parte centrale del nostro mondo mediante il filo rosso dell’immaginazione che, letteralmente, costruisce con le immagini la visione del mondo.

Nella mostra di Trieste ciascuna collezione dialoga con le altre proponendo un connotato di scambio: di poetica, di cifre stilistiche, di tecnica, di idee che attraversano i confini e creano collegamenti. 

Attraverso le 40 tappe dell’arte di Imago Mundi lo spettatore può “unire i puntini”, colmare le distanze, scoprire il viaggio come avventura nel mondo, come esplorazione delle culture e delle identità e, al tempo stesso, riflessione intima nel proprio spazio dell'anima. Perché Join the Dots/Unire le distanze è una mostra che viene da lontano, dalle contemporanee passioni di Luciano Benetton per l’arte e per il viaggio. E, idealmente, dall’opera-testamento di Gauguin del 1897 «Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo?», meditazione ardente e ossessiva sul senso del viaggio umano più importante – la vita.

 

Imago Mundi – Join the Dots/Unire le distanze 

Salone degli Incanti (ex Pescheria)

Riva Nazario Sauro 1

Trieste 

Dal 30 maggio al 2 settembre 2018

martedì-venerdì 17:00-23:00

sabato, domenica e festivi 10:00-23:00

chiuso il lunedì 

Ingresso libero

 

Conferenza stampa

martedì 29 maggio 2018, ore 11:00 

Opening

martedì 29 maggio 2018, ore 18:30

 

Per ulteriori informazioni:

Relazioni Esterne Imago Mundi

martina.fornasaro@imagomundiart.com / +39 338 6233915

Download allegato