Ministero dell'Istruzione, dell'Universita e della Ricerca

10. Apr. 2015

Economia dei Beni Culturali

Si avvisavo tutti gli allievi del 3° anno del corso in Comunicazione e Valorizzazione del Patrimonio Artistico, che la prova di esame di Economia dei Beni Culturali sarà così articolata:–Presentazione elaborato (15/30 max), Prova scritta (15/30 max).Tutti i testi e il materiale didattico saranno oggetto di esame:•David Throsby, Economia e Cultura, Il Mulino 2005, •Walter Santagata, La Fabbrica della Cultura, Il Mulino, 2007, •Dispense fornite dal docente. L’elaborato potrà essere prodotto da: •Singoli o Gruppi di max 3 studenti. Il tema dovrà essere definito con il docente entro 30 Aprile.•Consegna il 10 Giugno (per gli esaminandi della sessione di Luglio), •Min 2.000, max 3.500 parole. Quali tematiche: •Individuate un fenomeno che considerate emergente nel settore culturale: –Una nuova forma di consumo culturale; –Un’innovazione nell’offerta culturale; –Un nuovo modo di fare impresa; –Una nuova forma di politica culturale. •Individuare un caso studio su cui dovete ottenere informazioni, dati, fare eventualmente interviste. Ambiti: •Industrie dei contenuti e Media; •Patrimonio Culturale,  Arte Contemporanea e spettacoli dal vivo; •Cultura Materiale: –Moda, –Design, –Enogastronomia. Struttura: •1° Parte: Cercate di giustificare mediante letteratura e dati perchè considerate il fenomeno scelto emergente in ambito culturale. • 2° Parte:  Analisi del caso studio. Prova scritta: Secondo il calendario di esami. –     N. 5 Domande a risposta aperta (un punto per ogni risposta ritenuta soddisfacente, per un totale di 5/30); –     N. 20 Domande a risposta chiusa (mezzo punto per ogni risposta esatta per un totale di 10/30). Il docente può essere contattato via mail.