Ministero dell'Università e della Ricerca

16. Lug. 2020

Ricostituita la conferenza dei presidenti delle accademie statali

Il ministro Manfredi: Le Accademie di Belle Arti e i Conservatori di Musica sono  punti di eccellenza del made in Italy

Il presidente Soriero: Innovazione e creatività delle Accademie possono favorire un nuovo dialogo tra Nord e Sud. 

Valorizzare e rafforzare il modello italiano della formazione artistica attraverso l’aggiornamento dei percorsi formativi e il potenziamento della ricerca.  E’ l’obiettivo che si pone la ricostituita Conferenza dei Presidenti delle Accademie Statali sotto la guida di Giuseppe C. Soriero, eletto Presidente a conclusione dell’Assemblea convocata in videoconferenza. Dopo oltre tre anni d’interruzione, si ricostruisce così il circuito di 21 Istituzioni pubbliche prestigiose e ricche di competenze culturali e istituzionali nel raccordo con le diverse realtà del territorio. Assieme al Presidente Soriero è stata eletta anche la Giunta Nazionale composta dai Presidenti Giulio Baffi di Napoli, Alberta Campitelli di Roma, Paola Gribaudo di Torino, Fabio Moretti di Venezia, Antonio Passa di Carrara ed Ennio Triggiani di Bari.

Le Accademie di Belle Arti e i Conservatori di Musica sono punti di eccellenza del made in Italy che danno grande lustro all’Italia e possono contribuire in modo determinante allo sviluppo del Paese ha sottolineato Gaetano Manfredi, Ministro dell’Università e della Ricerca.

Il Presidente Giuseppe C. Soriero, Presidente dell’Accademia di Belle Arti di Catanzaro e componente del Consiglio d’Amministrazione SVIMEZ, ha aggiunto: I lavori che molti studenti delle Accademie, dei Conservatori musicali e degli ISIA hanno prodotto come elaborati di esami o di tesi dimostrano tanta creatività e innovazione in grado di connettere il mondo della formazione e quello della produzione. Le Accademie possono favorire un nuovo dialogo tra Nord e Sud.

Roma, 14 luglio 2020